Menu

Nosedives del Dollaro neozelandese in quanto RBNZ sciocca con un maggiore taglio dei tassi di interesse

0 Comments

Martedì il dollaro USA ha continuato a crescere ampiamente rispetto alle altre principali valute poiché le maggiori aspettative di inasprimento della politica della Federal Reserve hanno contribuito ad estendere la recente ripresa del dollaro dai minimi pluriennali. Il dollaro neozelandese è chiaramente il più grande perdente oggi dopo una decisione sui tassi più accomodante del previsto. A seguito dell’annuncio, il Dollaro neozelandese si è radunato su tutta la linea. Il dollaro neozelandese è leggermente diminuito quando la Reserve Bank del governatore della Nuova Zelanda Graeme Wheeler ha iniziato il suo discorso all’audizione del comitato ristretto a Wellington. Ora è aumentato di quasi il 4% rispetto alla controparte statunitense dall’inizio dell’anno, ma non è chiaro se la tendenza rialzista terrà. In assenza di tale falco, è probabile che continui a cadere contro la nuova forza del dollaro USA guidata dalla Fed. Ha terminato il 2017 sul piede posteriore, sottoperformando tutti i suoi principali coetanei oltre al biglietto verde.

Dirigendosi verso l’annuncio sulla politica monetaria, i mercati erano alla ricerca di indizi che la banca centrale avrebbe segnalato tagli di tasso in futuro. Attualmente, i mercati finanziari hanno raggiunto il prezzo pieno in un altro taglio dei tassi di 25 punti alla riunione della banca centrale degli Stati Uniti dal 17 al 18 settembre. Il mercato e la Banca sono attualmente in contrasto e qualcosa deve dare.

Un dollaro australiano ora acquista $ NZ1,10. Per la settimana nel suo insieme, è il più forte, il Dollaro neozelandese e la Sterlina sono i più deboli. D’altra parte, il dollaro canadese sta mettendo in scena un forte rimbalzo mentre i mercati sembrano superare le tensioni con l’Arabia Saudita. Si riprende quando Trudeau ha detto che la tensione con l’Arabia Saudita è solo una differenza diplomatica di opinioni. La pressione sulla vendita sul canadese sembra essersi allentata dopo che il Primo Ministro canadese Justin Trudeau ha cercato di attenuare la tensione con l’Arabia Saudita. Il Dollaro australiano è il secondo più forte, sostenuto dal forte rimbalzo delle azioni cinesi. Il tasso di cambio tra Dollaro australiano e Dollaro neozelandese è attualmente in trend nella regione di 1,1083. Martedì pomeriggio è stato un trend limitato.

La banca prevede che le condizioni commerciali del paese saranno inferiori di circa il cinque percento rispetto alle proiezioni di marzo, principalmente sul forte calo dei prezzi del latte. La Reserve Bank della Nuova Zelanda rilascerà la sua decisione sui tassi e la dichiarazione di politica monetaria giovedì a Wellington, seguita da una conferenza stampa molto attesa. La Reserve Bank of New Zealand (RBNZ) ha soddisfatto le aspettative del mercato offrendo un taglio dei tassi e ha segnalato che potrebbe essere necessario un ulteriore allentamento della politica monetaria.

In una dichiarazione, la banca centrale ha affermato che le prospettive per l’economia globale sono peggiorate da dicembre, a causa della crescita più debole in Cina e della crescita più lenta in Europa. Inoltre, ha ridotto le sue previsioni di crescita economica nel 2018, poiché i dati hanno mostrato che la fiducia delle imprese è diminuita, mentre anche i mercati immobiliari si sono raffreddati. Ha osservato che potrebbe essere necessario un ulteriore allentamento. La banca centrale della Nuova Zelanda ha dichiarato che pubblicherà una valutazione non programmata dell’economia la prossima settimana, spingendo gli operatori ad aumentare le scommesse su un taglio dei tassi di interesse ad agosto.